CIIPBanner

Rischio sismico sui luoghi di lavoro: il documento di valutazione del rischio.
A cura del Dipartimento di Sanità Pubblica della Regione Emilia Romagna, novembre 2012

Il contributo è stato stilato in occasione degli eventi sismici del maggio 2012. Illustra le conseguenze di tali eventi su costruzioni (progettate senza rispetto delle norme antisismiche), su immobili ad uso produttivo e sugli effetti sui lavoratori.

Vengono elencate le disposizioni legislative post-sisma, che richiamano il Decreto Ministeriale 14/01/2008 (valutazione della sicurezza) e il D. Lgs. 81/2008 (responsabilità dei titolari delle attività produttive in relazione alla sicurezza strutturale del luoghi di lavoro).

Si sottolinea l’importanza dell’integrazione del DVR con il rischio sismico e della redazione di procedure di intervento in caso di emergenza sismica (piani di emergenza), citando quanto la Commissione Consultiva Permanente ha approvato nel maggio 2012.

La valutazione parte dalle mappe di pericolosità sismica del territorio italiano, (sismicità, vulnerabilità sismica, esposizione, rischio) e cita i metodi basati sul giudizio di esperti (linee di indirizzo del Dipartimento di Protezione Civile).

Si citano altresì le Linee Guida per il rilievo della vulnerabilità degli elementi non strutturali, arredi e impianti nelle scuole e negli edifici abitativi.

Allegati:
Scarica questo file (AUSL_valutazione_rischio_sismico.pdf)La Valutazione del rischio sismico[AUSL Reggio Emilia]

Abbiamo 82 visitatori e nessun utente online

CIIP - Via S. Barnaba, 8 - Milano