La lavoratrice madre e il rischio chimico occupazionale
A cura del Dipartimento di Medicina del Lavoro dell'INAIL, novembre 2012I contenuti delle slides presentate comprendono:

  • La tutela normativa
  • Rischi per il prodotto del concepimento
  • Dati italiani per i danni delle operatrici del settore agricolo
  • Dati italiani per i danni delle operatric i del settore industriale/terziario
  • Evidenze di letteratura per agenti chimici (anestetici, chemioterapici antiblastici, ossido di etilene, tetracloroetilene, metalli, glicoeteri, solfuro di carbonio, composti organoclorati, ftalati, solventi organici)
  • Rischi di contaminazione  del  latte  materno  (da organoclorati, altri pesticidi, diossine, metalli pesanti, IPA)
  • Indirizzi per la prevenzione