Il Parlamento europeo ha avallato a larghissima maggioranza un accordo volto a prevenire le ferite da puntura negli ospedali, uno dei rischi più gravi per agli operatori sanitari in tutta l'UE, siglato tra i rappresentanti dei datori di lavoro e dei lavoratori nel settore ospedaliero.

Le ferite da punture di aghi negli ospedali possono comportare la trasmissione di più di 20 virus letali, tra cui l'epatite B, C e l'HIV. Nell'Unione europea si registra oltre un milione di punture infortuni ogni anno, afferma la risoluzione di Elisabeth Lynne (ALDE, UK) e Pervenche Berès (S&D, FR) approvata a larga maggioranza dal Parlamento.

Il Parlamento, già dal luglio 2006, chiedeva una legislazione per proteggere i lavoratori europei nel settore della sanità da infezioni potenzialmente pericolose causate da aghi e altri strumenti medici taglienti.

La Commissione ha presentato una proposta di direttiva del Consiglio che attua l'accordo firmato dall'Associazione datori di lavoro del settore ospedaliero e sanitario (HOSPEEM) e dalla Federazione sindacale europea dei servizi pubblici (FSESP).

 

Allegati:
Scarica questo file (IP-10-243_EN.pdf)Scarica il documento[ ]