Scienza & Standard: Il rischio da sovraccarico biomeccanico.
A cura della Fondazione ERGO-MTM Italia e Commento della Associazione Scientifica EPM International Ergonomics School di Milano, 2019

Il primo contributo della Fondazione ERGO presenta:

  • Spunti critici sulle procedure ISO a supporto degli standard proposti, considerati dall’Unione Europea come verità scientifiche, sia nei processi di revisione, sia nel rigore procedurale, sia nella carenza di revisioni esterne periodiche
  • Il processo ISO non sarebbe basato su valutazioni scientifiche validate, ma sugli input dei membri della commissioni.

Gli Autori dell’articolo propongono per la valutazione del rischio di sovraccarico biomeccanico al Ministero del Lavoro il sistema EAWS (valutazione sulla base delle posture generali del corpo, sulle azioni di forza, sulla movimentazione dei carichi e sui movimenti ripetitivi agli arti superiori), guida fondamentale per gli ingegneri industriali per la misurazione del lavoro e della fatica ad esso collegata (illustrata sul sito www.eaws.it)


Il secondo contributo della Associazione EPM è un commento costituito da 5 punti di discussione sul tema, fornendo ai lettori informazioni sul modus operandi dei vari Gruppi di Standardizzazione Internazionali e Nazionali in materia di Ergonomia e Biomeccanica.
Viene ipotizzato che l’obiettivo vero del suddetto articolo sia stato quello di screditare il D.Lgs 81/2008, abbandonando i riferimenti alle norme tecniche attuali internazionalmente valide (UNI e ISO-CEN) e sostituendole con altre presunte “verità scientifiche”, proposte sotto la forma di “buone prassi”,