Manual Handling Assessments in Hospitals and the Community.
Royal College of Nursing (RCN), London, 2003.

Il  volume  illustra  gli  scopi  della  valutazione  del rischio  biomeccanico sia in ambito Ospedaliero sia in ambito di Comunità.

Circa il primo punto si prendono in considerazione:

  • Richieste di regolamentazione per la sicurezza di chi pratica l'assistenza ai pazienti.
  • Metodi  logici per la riduzione di incidenti ed infortuni per il personale.
  • Valutazione costante dell'incremento della formazione del personale.
  • Valutazione delle linee di condotta e delle procedure di sicurezza.
  • Valutazione dei livelli di sforzo fisico (livelli di base, di difesa e massimali).
  • Formazione sui layout degli ambienti di lavoro, sulla movimentazione dei pazienti e sui loro trasferimenti nei diversi locali ospedalieri.
  • Formazione sulle manovre con sollevatori per il trasporto.

Circa il secondo punto vengono proposte diverse checklist per la riduzione dei rischi biomeccanici in corso di movimentazione dei pazienti allettati, per la riduzione dei tempi di posture obbligate degli operatori, per le frequenze della manipolazioni ammissibili, per l'organizzazione delle procedure assistenziali e per la resistenza allo sforzo del personale.

Infine vengono proposte numerose schede di rilevazione soggettive ed obiettive delle modalità di lavoro, onde permettere un monitoraggio continuo dell'impegno di ogni singolo operatore.