Effetti delle posture obbligate occupazionali sulle strutture muscolari della regione lombo-pelvica nei lavori ripetitivi.
A cura dell’Istituto di Ricerca Robert-Sauvé in Sanità e Sicurezza sul Lavoro (IRRST) - Montreal (Quebec), novembre 2015

L’obiettivo principale del contributo è la valutazione dell’effetto delle diverse posizioni di lavoro sulle strutture muscolari lombo-pelviche in attività ripetitive degli arti superiori e della misura per ogni postura della associazione fra impegno muscolare e sintomi di sofferenza, soggettivi e obiettivi.
Gruppi di lavoratori esposti a tali rischi occupazionali sono stati sottoposti a protocolli di ricerca, sia sul posto di lavoro che in laboratorio, durante l’attività ripetitiva prolungata in posizione eretta, semiassisa e assisa, valutate secondo i criteri ergonomici seguiti in letteratura.
Sono state eseguite misure sull’attivazione dei muscoli paravertebrali lombari, obliqui esterni, retti dell’addome e glutei, nonché sul livello dei sintomi di sofferenza.
L’impatto delle posture di lavoro ha presentato indici di coattivazione più elevati nella posizione assisa durante l’attività ripetitiva delle braccia.
Interessante appare la metodologia applicata e la praticità dell’approccio, che ha evidenziato maggiori problemi nei lavoratori anziani.